Di cosa parlerà Paolo Guidelli

Open Innovation INAIL

Saranno condivise le esperienze di Project Management maturate come responsabile dell’Open Innovation, programma di Piano Triennale IT INAIL 2017-2019.

In questi anni è stato intrapreso un cammino sempre accompagnato dall’invito, contenuto nelle storie di Mulla Nasrudin*, ad adottare una visione del mondo “non convenzionale”.

Le storie delle “chiavi di casa” e della “cavalcatura dell’asino”, di Mulla, ci guideranno alla scoperta dell’Innovazione in INAIL.

Chiavi di casa

Una sera un amico vede Mulla Nasrudin mentre, carponi, cerca qualcosa sotto un lampione. “Cosa stai cercando?”, gli chiede. “La chiave di casa”. Così l’amico si china ad aiutarlo. Dopo diversi minuti di ricerca infruttuosa, gli domanda: “Nasrudin, sei sicuro di averla persa qui?” “No, l’ho persa dentro casa” . “Ma allora perché la stiamo cercando qui?” “Perché qui c’è più luce”.

Cavalcatura dell’asino

Nasrudin stava attraversando il suo villaggio cavalcando l’asino al contrario. Naturalmente, tutti quelli che lo vedevano scoppiavano a ridere e lo sbeffeggiavano. Alla fine, gli fanno notare: “Stai montando l’asino al contrario”. “E non vi passa nemmeno per la testa, – fu la risposta – che potrei essere io nella direzione giusta, e l’asino al contrario?

* Mulla Nasrudin è un famoso personaggio della tradizione turca che è presente, in diversi modi, in tutta la cultura popolare islamica e nel sufismo. Questo personaggio ha una caratteristica particolare: in certe storie viene rappresentato come un grande saggio, altre volte come uno stolto. In realtà la sua figura serve ad illustrare aspetti del comportamento umano e meccanismi mentali antichi, ma sempre presenti. E’ uno specchio in cui possiamo vederci per come siamo. Infatti, in una delle sue storie, Nasrudin, mentre cammina lungo una strada polverosa, vede qualcosa luccicare e si china a raccoglierlo: è uno specchio. Dopo averlo osservato bene, lo getta a terra, dicendo: “Come sei brutto! Non mi stupisco che ti abbiano buttato via!”